A Messina si simula un Fake News Hackathon

8 Maggio 2018 Startup e Tecnologia
I partecipanti alla tappa messinese del Tour Fake News Hackathon

Lo scorso 23 aprile, Giorgio Taverniti e Cosmano Lombardo – due degli ideatori del Web Marketing Festival di Rimini – sono stati nella città dello Stretto per parlare di fake news e coinvolgere i partecipanti all’incontro in una simulazione di hackathon.

L’Associazione Lo Stretto Digitale ha organizzato la tappa messinese del Tour Fake News Hackathon in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Cognitive dell’Università di Messina.

Programmatori, giornalisti, esperti di marketing e di tecnologia si sono riuniti per seguire la lezione frontale riguardante la diffusione delle bufale in rete e per simulare un hackathon, proponendo soluzioni innovative per contrastare le fake news online.

Obiettivo principale della giornata è stato quello di porre le basi per la creazione di un team messinese che partecipi Fake News Hackathon, che si terrà il prossimo 23 giugno a Rimini durante il Web Marketing Festival.

Fake news hackathon: di che si tratta?

Un hackathon è una competizione informale che si svolge in un periodo di tempo determinato. Durante un hackathon tante persone con profili professionali differenti si suddividono in team, con l’obiettivo di far emergere idee innovative incentrate su un determinato tema.

Nel caso in questione, i partecipanti sono stati suddivisi in due squadre, ciascuna delle quali ha cercato di mettere a punto uno strumento o una soluzione per contrastare le fake news.

di Marzia Costanzo