Racconti da Oslo: i toast “belli e mangiati” di Ida Frosk

4 Febbraio 2017 Arte e Cultura
Ragazza con turbante versione toast di Ida Frosk

Chi mangerebbe mai dei toast con un’ opera d’arte sopra? Chi si sarebbe mai aspettato che qualcuno potesse farci toccare e gustare ”La notte stellata” – di Vincent Van Gogh – con delle semplici fette di pane e delle carote tagliate alla julienne? Potere del web 2.0? Per @idafrosk evidentemente è stato così!

Ida Skivenes, fotografa norvegese, nata da Oslo, usa il pane come se fosse una tela e i gustosi prodotti della sua fattoria come se fossero i pennelli. Frutta e formaggio, vengono fotografati nelle prime ore del mattino e riprendono oggetti e personaggi famosi.

Da Charlie Brown a Frida Khalo. Da “La ragazza con l’orecchino di perla” di Jan Vermeer ai “Girasoli” di Van Gogh. Il suo pane tostato, alla vista delizioso, trova ispirazione dai cartoni animati, da eventi di vita quotidiana, dall’arte contemporanea e dalle sue abitudini salutari. Da qui l’idea di sbarcare nel giugno del 2012 su Instagram – la piattoforma che ci permette di scattare instantanee delle nostre passioni: un click, un cuoricino, molti hastagh – con il suo The art toast project, raggiungendo nel giro di pochissimo tempo ben 286mila followers.

Sul profilo di Ida Frosk potrete ammirare le opere di Edvard Munch, Pablo Picasso o Claude Monet, che prendono vita grazie a frutti di bosco, pane integrale, gamberetti, noci e il sempre presente formaggio. Insomma Ida è riuscita nel suo intento, rendere il cibo divertente, gustoso e sano. Per farvi venire l’appetito potete visitare il suo blog www.idafrosk.com e il suo profilo instagram @idafrosk.

di Chiara Messina