TaoBuk 2018, ragazze in Residenza

21 luglio 2018 Arte e Cultura
Le ragazze della Residenza d'Artista del Taobuk 2018.

Giuliana, Sonia, Francesca e Nadia sono le quattro ragazze che hanno partecipato al progetto “Making a Festival, Writing a Book”, inserito nell’ambito di TaoBuk 2018. Abbiamo voluto conoscere da vicino queste giovani e brillanti scrittrici.

Il Teatro Greco, Corso Umberto e Piazza IX Aprile sono alcune delle location di Taormina scelte per l’ottava edizione del festival TaoBuk, dedicato quest’anno al tema Rivoluzioni, che si è tenuto dal 23 al 27 giugno scorsi.

Il Taormina Book Festival è stato un grande contenitore di eventi culturali, dalla letteratura alla storia, fino alla cucina. Tantissimi sono stati gli ospiti che hanno attirato nei palazzi storici di Taormina molti appassionati o semplici curiosi. Per citarne alcuni Sergio Castellitto, Amos Oz, Elizabeth Strout, Oscar Farinetti e Paolo Giordano.

La residenza d’artista del TaoBuk 2018

Ad attirare l’attenzione e la curiosità di Street News è stato “Making a Festival, Writing a Book”. Il progetto è stato promosso da SIAE nell’ambito di “Sillumina” e pensato da Angela D’Arrigo. Si è trattato di una residenza d’artista con l’obiettivo di raccontare il dietro le quinte del Festival letterario, attraverso gli occhi e la penna di quattro giovani scrittrici.

Dai 15 giorni intensi passati a Taormina sono nati dei racconti emozionanti e coinvolgenti, che potete leggere sul sito di TaoBuk 2018.

Cosa è una residenza d’artista?

Si tratta di un laboratorio temporaneo, organizzato in occasione di eventi specifici, per dare la possibilità ai giovani artisti di immergersi totalmente nello studio, di confrontarsi con altri colleghi, imparare dai più esperti e contemporaneamente valorizzare il territorio.

TaoBuk2018, le ragazze della Residenza d'Artista, da sinistra  Francesca Maruccia, Nadia Anselmo, Sonia Scardaci e Giuliana Leone.

TaoBuk 2018, le ragazze della Residenza d’Artista, da sinistra Francesca Maruccia, Nadia Anselmo, Sonia Scardaci e Giuliana Leone.

TaoBuk 2018, le protagoniste di “Making a Festival, Writing a Book”

Giuliana Leone

Età: 26 anni
Città: Palermo
Occupazione: Studentessa di Lettere Moderne all’Università di Palermo
Autori preferiti: Pirandello, Hosseini, Salinger e Vittorini.

Giuliana ci ha raccontato che fa “un sacco di cose”: crea candele, ha fondato un club di scrittura nella sua città e ha gestito dei giochi di ruolo nei locali di Palermo. “Dall’altra parte” è il suo primo romanzo di formazione, pubblicato a febbraio per la Nulla Die. Racconta le prime esperienze, gli amori e le amicizie di una 17enne che cerca in tutti i modi di arrivare dall’altra parte.
Giuliana ha sempre scritto e sempre amato la scrittura, che le ha fatto compagnia soprattutto quando – da piccola – passava le estati da sola in casa. “Mi mettevo sul mio tavolo tondo in giardino e scrivevo storie che erano orribili, passavo i pomeriggi così non mi sentivo sola”.

La scrittura per Giuliana è: “Scrivere è sempre mettersi a nudo, dover avere il coraggio di ascoltare i giudizi degli altri, la paura di non piacere, di non essere chiari e di non arrivare dritti al cuore”.

Il sogno nel cassetto di Giuliana? Diventare una correttrice di bozze.

 

Sonia Scardaci

Età: 25 anni
Città: Gravina di Catania
Occupazione: Studentessa alla magistrale di Filologia Moderna all’Università di Catania
Autori preferiti: Leopardi, Sciascia, Montale, Bufalino e Dante

Sonia ci ha raccontato che è “innamoratissima di quello che studia” a dimostrarlo sono i premi per alcuni concorsi di scrittura. Nel 2015, infatti, ha vinto “A Ilaria e Lucia”, premio artistico letterario dell’Università di Catania.

Sonia ha colto l’occasione della Residenza D’Artista per mettersi in gioco e, finalmente, avere un pubblico pronto a spronarla per continuare a scrivere.

La scrittura per Sonia è: “La mia grande passione è la poesia, penso che dipingere con le parole sia bellissimo”.

Il sogno nel cassetto di Sonia? Insegnare materie umanistiche a scuola e continuare a scrivere.

 

Francesca Maruccia

Età: 34 anni
Città: Gallipoli
Occupazione: Redattrice
Autori preferiti: Saramago, Moravia, Evtimova.

Francesca è laureata in Lettere Moderne e ha un Master in Editoria. Da 4 anni collabora con una casa editrice di Lecce, dove segue il percorso dei libri, dall’arrivo alla pubblicazione.

Ha già partecipato ad una Residenza D’Artista in Umbria. Ha scritto alcuni racconti ma mai un romanzo.

La scrittura per Francesca è: “Scrivo perché amo le parole scritte, non so rendere così bene il mio mondo parlando a voce, mi sembra che le parole dette a voce siano sempre meno potenti rispetto alle parole scritte, quando parlo mi sembra di non riuscire a tirare fuori tutto.”

Il sogno nel cassetto di Francesca? Pubblicare il romanzo a cui sta lavorando.

 

Nadia Anselmo

Età: 29 anni
Città: Moncalieri (Torino)
Occupazione: Lavora in ambito culturale
Autori preferiti: Erri De Luca

Nadia ha origini siciliane anche se viene da Torino. Ha studiato Antropologia e progetti di sviluppo. Dopo la laurea ha viaggiato moltissimo: è stata in Congo ed ha anche seguito un master in Francia. Ha sempre lavorato tra teatro, musica e progetti interculturali. Ha ricominciato a scrivere da quest’anno e adesso è pronta a riprendere con costanza e disciplina.

La scrittura per Nadia è: “Scrivo perché mi aiuta a scoprire il mondo e a fissare su carta quello che scopro nella vita, a scoprire anche qualcosa di me stessa. Con la scrittura posso veicolare valori e realtà”.

Il sogno nel cassetto di Nadia? Proseguire la sua formazione per migliorare sempre di più la sua scrittura.

di Marzia Costanzo